Nuovo statuto, nuovo Consiglio Direttivo

  • Anche Cena dell’Amicizia, come ogni altra associazione, ha una vita e un’evoluzione, sia perché ce lo richiede la normativa sia perché sono proprio i soci a determinare i cambiamenti o le nuove iniziative.

    Quest’anno abbiamo riscritto il nostro Statuto, per adeguarlo al Codice del Terzo Settore. La scadenza ha subito diversi rinvii, prima per ritardi legislativi, poi per l’emergenza coronavirus, ma il 7 luglio abbiamo potuto finalmente convocare l’Assemblea Straordinaria per l’approvazione del nuovo Statuto, con la presenza del Notaio, il nostro storico volontario Antonio Barbazza; ci siamo incontrati di persona, fisicamente, nel salone di via Lattanzio, e pur senza baci e abbracci questa è stata una bella cosa.

    La stessa sera abbiamo convocato anche l’Assemblea Ordinaria perchè quest’anno, con un ritardo di qualche mese per gli stessi motivi legati all’emergenza sanitaria, scadenza il Consiglio Direttivo; l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo non ha presentato grandi sorprese, la compagine in carica si è ripresentata quasi al completo, con la sottoscritta alla Presidenza e Giorgio Trojsi, Marco Petrelli e Tomaso Colombo come consiglieri; solo Aurelio Lamiani, eroico past president per 7 anni nel periodo dopo la scomparsa di Ermanno e membro permanete del Consiglio dalla sua fondazione, ha chiesto di poter essere sostituito; a lui va il nostro grande grazie per la sua lunga e instancabile dedizione all’associazione.

    La new entry di quest’anno è Claudia Moriondo, finalmente una donna e una volontaria della Cena del Martedì, che aveva a mio parere non solo diritto ma necessità di essere rappresentata all’interno del Consiglio Direttivo, visto che siamo un’associazione di volontari e che la Cena del Martedì resta un punto importante di incontro con i volontari delle nuove generazioni. Lasciomo a lei la parola per presentarsi.

    Nata in provincia di Torino ho vissuto e frequentato le scuole a Torino. Nel 1968 mi sono trasferita a Milano per frequentare la Facoltà di “Scienze delle Preparazioni”.  Dopo la laurea e dopo aver capito che tutto quello che riguardava l’alimentazione e i prodotti alimentari è, per me, un’affascinante materia di studio e quasi una ragione di vita ho iniziato a insegnare prima in un istituto per l’alimentazione, poi presso l’istituto alberghiero Carlo Porta ed anche presso l’università Cattolica di Piacenza facoltà di agraria. Nel corso della mia vita oltre alla realizzazione di libri di testo scolastici dedicati all’alimentazione e a libri divulgativi riservati ad alimenti specifici e all’analisi sensoriale delle bevande, ho partecipato come relatore a seminari sull’Haccp e alla realizzazione di piani organizzativi e igienici per ristoranti e pizzerie. Quando sono andata in pensione ho pensato di mettere,  a disposizione le mie conoscenze e   circa 3 anni fa, un’amica mi ha indicato la possibilità di far parte di “Cena dell’Amicizia”.  Le attività di Cena dell’Amicizia mi si addicono e  sono felice e mi diverto quando il martedì mi reco in cucina. 

    Benvenuta Claudia!

    Calruccia Gussoni

© 2015-2019 Cena dell’Amicizia Onlus - tutti i diritti riservati - C.F. 97056950153 - Credits Anyway Comunicazione