Le Vacanze dell’Amicizia edizione 2020

  • Vi stupirà, forse, leggere delle nostre Vacanze dell’Amicizia in questo periodo di emergenza sanitaria e noi per primi abbiamo a lungo valutato l’opportunità di organizzarle o meno.

    Oltre al grido di gioia di Eman, 7 anni, e del suo fratellino all’annuncio che anche quest’anno la vacanza ci sarebbero state, le ragioni che ci hanno spinto a non rinunciare sono due in particolare.

    Perchè organizzare le vacanze dell’Amicizia

    Il primo motivo è perché abbiamo pensato ai nostri Ospiti e al loro percorso di reinserimento: per un lunghissimo periodo non sono potuti uscire dai nostri Centri di Accoglienza e ancora oggi per molti di loro ci sono forti limitazioni. Con l’estate, quest’anno più che mai, tutti hanno bisogno di vita all’aria aperta e momenti di serenità e la vacanza è proprio quel momento speciale di riposo e di allegria in cui ripensare alla propria esistenza e affrontare il futuro con maggior chiarezza e fiducia.

    Sono stati mesi di paura, di allerta, di solitudine e i nostri Ospiti, più fragili di noi, ora hanno bisogno di emozioni positive come la speranza e la spensieratezza e siamo certi che una o due settimane immersi nella natura di una valle alpina possa aiutarli a provare nuovamente queste emozioni.

    Il secondo motivo è perché abbiamo pensato ai nostri operatori: la gestione degli Ospiti in una situazione di vacanza richiede meno personale, in particolare meno educatori professionali, ed è possibile tornare a impiegare maggiormente i volontari. Se nei mesi dell’emergenza, con la sospensione precauzionale dei turni dei volontari, siamo riusciti a tenere aperte le nostre “case a chi una casa non ce l’aveva” è stato grazie al super lavoro dei nostri educatori che si sono alternati senza soluzione di continuità, con grande passione e senso di responsabilità, ma che ora ci chiedono di rallentare l’impegno e di garantire loro un giusto periodo di riposo.

    Dove, quando e…cosa puoi fare tu

    Per queste ragioni abbiamo deciso di organizzare le Vacanze dell’Amicizia 2020 in Valbondione dal 9 al 23 agosto prestando naturalmente grande attenzione alle misure di sicurezza e, come ogni anno, vi chiediamo di sostenere una parte dei costi con una donazione.

    Quest’anno, per i motivi sanitari che tutti conosciamo, preferiamo non invitarvi a trascorrere qualche giorno con noi, ma non ci dimenticheremo di darvi notizie su come è andata la vacanza.

    Fin da ora vi ringraziamo per il vostro fondamentale contributo e auguriamo anche a voi una buona estate per ricaricarvi di energia positiva.

    Firma Caerluccia

© 2015-2019 Cena dell’Amicizia Onlus - tutti i diritti riservati - C.F. 97056950153 - Credits Anyway Comunicazione