Coronavirus e solidarietà

  • In ottemperanza all’ordinanza emanata dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, di concerto con il Ministro della Salute, Roberto Speranza Cena dell’Amicizia ha deciso di sospendere fino a domenica 8 marzo la Cena del Martedì mentre rimangono aperti gli altri servizi in quanto sono dei centri di accoglienza e case condivise che quindi non possono chiudere. Occorre infatti evitare che gli effetti di questa situazione di emergenza ricadono sui più deboli.

    Ma Cena non è al sola a dover decidere quali servizi tenere attivi. Ecco le indicazioni, ad esempio, di Caritas Ambrosiana :
    –    i centri di ascolto nelle parrocchie e gli sportelli restino aperti ma evitando assembramenti con ricevimento su appuntamento;
    –    le mense continuino a funzionare distribuendo il cibo attraverso sacchetti evitando di consumare il pasto nelle strutture;
    –    le accoglienze residenziali e/o notturne restino aperte e, ove possibile, estendano il servizio durante la giornata, avvalendosi delle figure mediche presenti in grado di fare da filtro all’ingresso;
    –    empori e botteghe solidali distribuiscano le spese su appuntamento con le singole famiglie inviate;
    –    vengano sospese le attività di doposcuola e le scuole di italiano.

© 2015-2019 Cena dell’Amicizia Onlus - tutti i diritti riservati - C.F. 97056950153 - Credits Anyway Comunicazione