Il nostro progetto LegàMi

  • Il progetto LegàMi è un progetto di gruppo perchè lavorare in rete con altre associazioni permette di unire competenze e servizi offrendo così un servizio migliore.

    Noi di Cena dell’Amicizia siamo stati coinvolti dai nostri amici di Ronda della Carità nella progettazione di LegàMi e a nostra volta abbiamo attivato Il Laboratorio, con cui già lavoriamo da anni su altri progetti; il quarto partner è stato identificato nell’Opera San Francesco per i poveri.

    Tutte queste associazioni lavorano già nel contrasto alle condizioni di fragilità e svantaggio, con le persone senza dimora, che cosa poteva essere quindi un progetto che mettesse in rete le nostre diverse “vocazioni”?

    Noi siamo strutturati per l’accoglienza residenziale, il Laboratorio per esperienze di lavoro protetto, Ronda si rivolge alle persone senza dimora andando a cercarle direttamente sulla strada o accogliendole al centro diurno, Opera San Francesco nutre e veste centinaia di persone ogni giorno, tra cui anche molti senza dimora, e offre servizi di orientamento al lavoro.

    Ci siamo incontrati più volte e abbiamo focalizzato il problema delle persone senza dimora più giovani, per le quali mettersi in rete può significare offrire maggiori possibilità di uscita dal percorso di emarginazione.

    A sei mesi dalla partenza del progetto, possiamo dire con certezza che il lavoro in squadra è fortemente stimolate, ci impone di confrontarci con il lavoro degli altri, di darci alcune regole comuni, di rinforzare la collaborazione tra di noi al servizio delle persone, di identificare chi tra i 4 partners può reggere meglio il ruolo di capofila, con le relative incombenze burocratiche e amministrative (è toccato a noi…), di distribuire i compiti in base alle competenze che ciascuna associazione ha maturato, mettendole però al servizio anche delle altre associazioni.

    Per noi di Cena la prima azione del progetto è stata l’organizzazione a novembre del 2018 del convegno “A Cena di solidarietà”, un incontro molto stimolante e partecipato sui percorsi di accoglienza e inclusione sociale con le povertà estreme. Quindi un’attività culturale, formativa, rivolta non solo a noi della rete del progetto LegàMI ma a tutta la città.

    Ma tutti stiamo lavorando e nel nostro Notiziario di Maggio ve ne diamo conto con diverse storie.

    Se non ricevi il nostro notiziario La Cena ma desideresti riceverlo..scivi a Claudia a comunicazione@cenadellamicizia.it oppure chiamala al 339 7444299.

© 2015-2019 Cena dell’Amicizia Onlus - tutti i diritti riservati - C.F. 97056950153 - Credits Anyway Comunicazione